Tantissime le polemiche per la chiusura dei centri vaccinali da parte dell’Asl Napoli Nord 2

 

I vaccini stanno facendo un gran parlare di sé. Passata la bufera per la questione AstraZeneca, è iniziato il malcontento dei tantissimi utenti legati all’ASL Napoli 2 Nord che si sono visti dirottati a Quarto, Pozzuoli, Sant’Antimo e Cardito a causa della chiusura dei distretti sanitari locali. 

Tantissime sono state le polemiche anche dei primi cittadini e per questo motivo l’ASL Napoli 2 Nord ha deciso di revisionare la propria decisione mentre il sindaco di Mugnano, Luigi Sarnataro, ha annunciato di aver individuato e messo a disposizione dell’ASL Napoli 2 Nord la palestra del liceo scientifico Segrè, che ha potrebbe non solo servire a un’utenza che racchiude circa ottantamila abitanti tra i distretti dei comuni di Mugnano e Melito, ma anche a una platea ancora più ampia.

Commenti

commenti