"/>

Napoli nord, ancora un femminicidio. Fortuna come Norina, vittima del marito.

Nel giorno che precede la ricorrenza nella quale si celebra la donna, un altro fatto di sangue che vede vittima proprio una donna, moglie e madre, irrompe nella quotidianità delle comunità di Napoli nord

 
In Via Mianella 115, in una palazzina del Parco “La Quadra” che confina con l’ex birreria Peroni, si è registrato poche ore fa l’ennesimo femminicidio.
Vincenzo L., più o meno ad ora di pranzo, ha chiamato il 118 riferendo di aver colpito durante un litigio la moglie Fortuna, che non respirava più. Quando i sanitari sono giunti nella palazzina di Mianella la donna era sul pavimento e, dopo aver cercato disperatamente di salvarla, purtroppo, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.
Fortuna B., poco più che trentenne, madre di tre figli, avrebbe perso la vita quindi a causa delle percosse infertegli da suo marito, Vincenzo L., di anni 41.
 
Fortuna come Norina, uccisa dal marito a Melito, sabato scorso: due giovanissime donne strappate alla vita da uomini che non hanno saputo esprimersi se non attraverso brutali atti di violenza.
 
In questi minuti l’uomo viene sentito dalle forze dell’ordine per ricostruire le ultime ore di vita della donna e le circostanze che hanno avuto il tragico epilogo.

Commenti

commenti