Ad un anno dalla sparatoria in cui la bimba fu coinvolta, viene chiesta una pena esemplare per i killer

Antonella Fratello, sostituto procuratore antimafia di Napoli, ha chiesto 20 anni di reclusione per i responsabili della sparatoria avvenuta in piazza Nazionale a Napoli, il 3 maggio 2019, ai danni di Noemi una bambina di quattro anni e della sua nonna.

I due killer sono i fratelli Armando e Antonio Del Re, accusati di duplice omicidio premeditato aggravato dalle finalità mafiose.

Durante gli interrogatori, i due hanno più volte specificato che l’obiettivo dell’agguato non era la bambina, bensì Salvatore Nurcaro, altro elemento legato come loro, alla camorra.

 

 

Commenti

commenti