Il Napoli passa agli ottavi di Campions per la quinta volta nella soria azzurra, ricordiamolo, da queste parti è sempre tanta roba

Il Napoli è tra le prime sedici squadre d’Europa per la seconda volta consecutiva, dopo i quarti dello scorso anno persi nel doppio confronto contro il Milan.

La partita non inizia bene per i campioni d’Italia in carica perché i portoghesi aggrediscono alto, recuperano tanti palloni e con coraggio vanno alla conclusione e vicini al gol. Alla prima azione però il Napoli passa. Un’autorete ad aiutare gli azzurri. 1 a 0.

Dopo una ventina di minuti ci pensa Natan che, dopo una notevole discesa sulla fascia, la mette dentro per il ritorno al gol di Victor Osimhen. La partita finisce in quel momento.
Il Braga, per passare, aveva bisogno di ben 4 gol.

Gli uomini di Mazzarri mantengono bene la partita, vanno pure vicino al gol del 3 a 0 e rischia qualcosina ma che si perde quasi sempre tra le braccia di un ottimo Meret.

Se il Milan domani non passa il turno, il Napoli sorpasserà i rossoneri nella corsa per il mondiale per club, mettendo la Juventus nel mirino. Raggiungere quel traguardo, vorrà dire entrare in un’altra dimensione. Ma ciò non può prescindere dal raggiungimento dei quarti di finale di Champions. Quindi il sorteggio dovrà essere benevolo, anche se, da secondi classificati, non sarà per nulla una passeggiata qualsiasi cosa ci riservi l’urna di Nyon.

Ora è tempo di rituffarsi nel campionato, dove il Napoli necessariamente dovrà recuperare punti e restare aggrappato al treno del terzo e quarto posto. Ad iniziare dal Cagliari al Maradona, prossimo avversario. Gli uomini di mr Ranieri stanno vivendo un periodo positivo proprio grazie alle loro infinita caparbietà.
Partita complicata, quindi.

Ma importante. Troppo.

Vincenzo Barretta8

Commenti

commenti