Aveva accusato subito dopo la dose vomito e altri effetti collaterali 

 

Non c’è stato nulla da fare per Annamaria Mandile, l’insegnante 62enne originaria del quartiere Arenella a Napoli che è morta poco dopo l’arrivo dei sanitari nel suo appartamento di via Domenico Fontana.

La donna sabato si era sottoposta al vaccino anti-covid e aveva subito accusato tutti gli effetti collaterali che la dose comporta: vomito, febbre, nausea ecc.

Ieri mattina la donna ha accusato un malore: è stata chiamata subito un’ambulanza, ma non c’è stato nulla da fare.

Sarà l’esame autoptico a stabilire le cause del decesso.

cronavirus 2019

 

 

Commenti

commenti