"/>

Napoli, fermati tutti i membri della “baby gang” che ferirono Gaetano a Chiaiano

Sono tutti minorenni, l’accusa è di lesioni gravissime

NAPOLI – Svolta nelle indagini sull’aggressione e il ferimento di Gaetano, il 15enne di Melito pestato nei pressi della stazione della metropolitana di Chiaiano, il 12 gennaio scorso. La polizia ha fermato nove giovani, tutti minorenni: sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dell’aggressione. Otto sono stati condotti in comunità, per uno è stata disposta la permanenza in casa. Al 15enne, che in seguito alle violenze subite fu operato d’urgenza, fu asportata la milza.

I provvedimenti restrittivi, nei quali si ipotizza il reato di lesioni gravissime, sono stati emessi dal Gip del tribunale dei minorenni di Napoli ed eseguiti dagli agenti dei commissariati di Scampia e Chiaiano. Il giorno dell’aggressione la vittima era in compagnia di due cugini, quando il branco è entrato in azione. I cugini sono riusciti a scappare, mentre il Gaetano è rimasto in balia della violenza. Solo quando è riuscito a tornare a casa, ha iniziato ad accusare un dolore fortissimo, tanto che lo zio lo ha accompagnato all’ospedale di Giugliano, dove poi è stato operato d’urgenza.

Commenti

commenti