“Mia madre è sempre stata una persona in salute, non aveva malattie”

 

Non ce l’ha fatta Sonia Battaglia, la donna che alcuni giorni fa aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca ed era finita in ospedale poco dopo l’iniezione.

La 54enne aveva manifestato sin da subito malori ed era giunta all’Ospedale del Mare a Napoli in condizioni critiche.

Era stata ricoverata in terapia intensiva con un drammatico quadro clinico di “coagulazione intravasale disseminata”.

La morte è avvenuta poche ore fa. Il marito e i tre figli Raffaele, Mario e Lorenza sporgeranno denuncia.

Il figlio Mario ha dichiarato: “Mia madre è sempre stata una persona in salute, non aveva malattie. Il giorno dopo aver praticato il vaccino ha cominciato ad avere febbre. Poi è migliorata ed era tornata a scuola ma alcuni giorni sono insorti di nuovo la febbre e il vomito che ci hanno spinti a chiamare il 118 ma a cui non è seguito il ricovero in quanto ci fu detto che ci sarebbero volute tantissime ore per le procedure di ingresso in ospedale dove poi la portammo noi alla comparsa di segni di sofferenza cerebrale. Vogliamo sapere perché è morta nostra mamma”.

Per ora non è stata stabilita alcuna correlazione tra la morte della donna e la somministrazione della dose AstraZeneca.

Seguono aggiornamenti.

 

Vaccino coronavirus

Commenti

commenti