In Campania vaccini anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta

Continua senza sosta la campagna di vaccinazione in Campania senza risparmiare nemmeno Pasqua e Pasquetta.

Nelle tre Asl di Napoli e provincia, infatti, si lavorerà senza sosta per non perdere il ritmo dei giorni scorsi. Nella città di Napoli solamente l’hub vaccinale del Museo Madre chiuderà per due giorni, mentre glia altri tre hub resteranno aperti per prestare servizio.

Nella sola giornata di Pasqua, infatti, le convocazioni sono tantissime: alla Mostra d’Oltremare sono stati convocati 1600 over 80 con tutti e 27 box operativi; alla Stazione Marittima sono attesi, invece, 500 cittadini sopra i 70 anni e alla Fagianeria di Capodimonte circa 560 caregiver.

Lunedì in albis, giorno di pasquetta, alla Mostra d’Oltremare ci saranno circa 300 cittadini over 80 per i richiami e 1250 soggetti fragili, mentre alla Stazione Marittima 500 cittadini dai 70 ai 79 anni e alla Fagianeria 560 caregiver.

Convocazioni regolari per l’Asl Napoli 2 che sarà a disposizione delle utenze di Giugliano, Pozzuoli, Acerra, Caivano e Quarto.

Stessa situazione per l’Asl Napoli 3, che manterrà aperti tutti i centri vaccinali, effettuando anche le somministrazione nei centri dialisi accreditati per i pazienti che potranno vaccinarsi lì, nei luoghi che già conoscono per le loro abituali cure.

Intanto resta confermato l’arrivo di nuove dosi, come previsto: dopo le 34.500 dosi di Moderna, giunte due giorni fa, oggi dovrebbero arrivare122.000 dosi di Astrazeneca, mentre lunedì e martedì  dovrebbero arrivare 107.000 dosi di Pfizer.

Foto di repertorio

Marianna Di Donna

Commenti

commenti