Dichiarazione degna di preoccupazione quella rilasciata nella diretta Facebook dal governatore della Campania De Luca

Nella consueta diretta Facebook del venerdì è apparso un preoccupatissimo De Luca che non ha lesinato parole pesanti in merito all’aumento dei contagi, dimostrando tutta la paura di ciò che potrebbe accadere nelle prossime settimane.

I dati di oggi segnano un aumento di positivi pari a 253 unità,  avvalorando, così, il trend del contagio  in crescita costante.

Numeri che preoccupano non poco il governatore De Luca che proprio ieri si era già espresso con un’ordinanza nella quale poneva l’obbligatorietà della mascherina nei luoghi aperti e per tutta la giornata.

Oggi, alla luce del nuovo bollettino da lui stesso anticipato, rimarca fortemente l’argomento e di certo non le manda a dire.

A fronte delle sue dirette, a volte, quasi goliardiche, quella di oggi mostra un uomo di stato piuttosto preoccupato che sente il peso della responsabilità della salute dei cittadini.

È lui stesso a comunicare di aver chiesto aiuto, in forma scritta,  inviando una lettera di richiesta al Ministro dell’Interno di intensificare i controlli delle forze dell’ordine sul territorio ribadendo che non basta solo emanare un’ordinanza, bisogna,anche e soprattutto, far sì che venga rispettata.

Il governatore,inoltre, ha anche parlato di un probabile picco tra la fine di ottobre e i primi di novembre e, proprio per questo, non avrebbe escluso un nuovo ed imminente lockdown.

A proposito di questo allarme ha ricordato a tutti che la Campania è stata la prima regione d’Italia a ricevere le dosi del vaccino antinfluenzale e che la campagna di vaccinazione partirà il 1 ottobre suggerendo di contattare le Asl di appartenenza per prenotarsi.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti