Ennesima scossa di terremoto all’alba ai Campi Flegrei

Continua, come riportato nei giorni scorsi, lo sciame sismico tra Fuorigrotta, Pozzuoli e Campi Flegrei.

All’alba di questa mattina è stata registrata l’ennesima scossa di terremoto nell’area dei Campi Flegrei in Via Pisciarelli con una magnitudo pari a 2.6 della scala Richter.

La scorsa settimana la direttrice dell’Osservatorio Vesuviano aveva dichiarato che tali fenomeni sono da attribuirsi al fenomeno del bradisismo, tipico di questa zona ma aveva anche rassicurato la popolazione dichiarando che il costante monitoraggio poteva garantire una certa sicurezza.

A seguito della scossa di stamattina,invece, è l’amministrazione comunale ad intervenire con una nota alla popolazione:
“L’ Amministrazione comunale di Pozzuoli “è impegnata a garantire alla popolazione” insieme alla Protezione civile del Comune di Pozzuoli “un costante aggiornamento sull’evoluzione del fenomeno bradisismico in atto con il fine di fronteggiare qualsiasi eventuale situazione critica. Il Comune ricorda alla cittadinanza il divieto di avvicinarsi all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura. Dal 2012 il  Dipartimento nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione). L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione”.

Situazione, quindi, piuttosto preoccupante se si considera anche il fatto che sempre nel corso delle ultime ore si sono verificati due episodi sismici di magnitudo 1.2 al largo delle coste davanti Pozzuoli e finanche nell’isola di Ischia.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti