La GdF sequestra 73000 pezzi di mascherine non a norma, con istruzioni in lingua inglese e cinese, senza autorizzazione ministeriale

Operazione eseguita dalla Guardia di Finanza di Nola durante un controllo stradale ordinario.

Sottoposto a fermo un autocarro, durante la perquisizione, sono state rinvenute 30.000 mascherine atte alla  protezione individuale completamente  prive della certificazione di conformità sanitaria e delle informazioni di corretto utilizzo per il consumatore.

Il camion proveniva da un negozio di Portici di proprietà di un cinese su cui ora pende una denuncia per violazione del Codice di Consumo.

Successivamente, a seguito di controlli più approfonditi, gli uomini della guardia di finanza hanno trovato all’interno di una ditta specializzata altre 43000 mascherine del tipo FFP2 , anch’esse sprovviste di ogni autorizzazione ministeriale di conformità.

Marianna Di Donna

 

Commenti

commenti