Paradosso tutto italiano quello che sta accadendo ad un professore di Ischia balzato alle cronache per il suo impegno

Il suo nome è Ambrogio Iacono e molti lo ricorderanno per l’attenzione mediatica che ebbe durante il lockdown quando, affetto da Covid-19, fu ricoverato in ospedale ma decise di continuare ad insegnare.

Sì, perché, questo docente di scienze integrate, nonostante fosse affetto dal covid-19 e nonostante il necessario ricovero in ospedale, volle comunque proseguire la sua attività di professore continuando a svolgere le videolezioni per i suoi alunni.

Decisione, questa, dettata dall’amore per il suo lavoro e dalla preoccupazione per i suoi alunni in un periodo particolare.

Fu proprio per questo suo comportamento che il professore acquisì una notorietà non da poco tanto da essere notato e poi addirittura insignito dell’onorificenza massima di ” Cavaliere della Repubblica Italiana” da parte del Presidente Mattarella.

Ad oggi, però, con l’anno scolastico ai nastri di partenza, il professore ritorna ad essere oggetto mediatico per una notizia che segna il paradosso del sistema scolastico italiano.

Il professore, infatti, è uno dei tantissimi docenti precari, mai stabilizzati, della scuola italiana e, per questo, non essendo stato ancora destinatario di una nomina per un incarico o una supplenza, si ritrova di fatto disoccupato.

Tutto questo assume ancora più valore se si pensa al fatto che in molte scuole ancora mancano diversi insegnanti evidenziando il problema annoso di un sistema di reclutamento e nomina delle figure scolastiche pieno zeppo di burocrazia e, per questo, lento e, il più delle volte, fallace.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti