“Non volevo finire sotto i riflettori”

“Gianni Lanciano il rider aggredito e derubato dello scooter alcuni giorni fa a Calata Capodichino stamane ha iniziato di nuovo a lavorare come macellaio in una catena di supermercati. Ha preso servizio nella sede di Casoria”.

A darne notizia sono il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli che avevano reso nota la sua vicenda.

“Grazie alla mobilitazione generale di solidarietà legata a questa vicenda siamo riusciti anche a mettere in contatto altri cittadini che avevano necessità di lavoro con salumerie e supermercati che avevano bisogno di personale e quindi a dare altre opportunità di occupazione.”

“Non ho mai rifiutato il lavoro – ha spiegato Lanciano – ma ho semplicemente fatto dei colloqui in questi giorni con chi me l’aveva offerto senza secondi fini. Non volevo finire sotto i riflettori mediatici, non ho scelto io di essere rapinato e aggredito. Mi dispiace che qualche imprenditore abbia tentato di farsi pubblicità sulla mia vicenda cercando di speculare su questa vicenda. Anche il fatto che io non fossi disponibile a lavorare in provincia era sbagliato. Infatti ho preso servizio a Casoria. Adesso chiedo solo di poter tornare alla mia vita normale e ringrazio di cuore a chi mi ha offerto questa occasione”.

 

COMUNICATO STAMPA

Commenti

commenti