Ventisettenne in fin di vita dopo un agguato, ferito al collo e all’addome

Gianluca Coppola, 27 anni è ancora in fin di vita in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli. Il ragazzo è stato anche sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico.

Il giovane era stato colpito in un agguato a Casoria, in via Europa, da due proiettili, uno al collo e l’altro al torace, nel pomeriggio di ieri.

Proseguono senza sosta le indagini dei carabinieri per stabilire cosa possa aver provocato questo agguato anche alla luce del fatto che Gianluca pare fosse incensurato.

Sull’asfalto, nel luogo dell’agguato, i militari avrebbero rinvenuto ben 5 bossoli di proiettile calibro 7.65.

Al momento i carabinieri starebbero interrogando gli amici e la famiglia del giovane per cercare di capire cosa abbia portato a questa situazione in quella che sembrerebbe una vita tranquilla per un ragazzo di 27 anni. Gianluca, infatti, ancora non può parlare e, quindi, non avrebbe ancora potuto fornire elementi utili a ricostruire la dinamica.

Secondo una prima ricostruzione, i sicari sarebbero comparsi improvvisamente e, a bordo di una moto di grossa cilindrata, avrebbero affiancato il giovane. L’uomo seduto sulla parte posteriore avrebbe fatto fuoco contro il ragazzo centrandolo in pieno dimostrando chiaramente l’intento omicida.

I carabinieri, al momento, non escludono alcuna pista, nemmeno quella di un riferimento ad un agguato per motivi passionali circolata subito dopo il verificarsi della sparatoria.

Foto di repertorio

Marianna Di Donna

 

Commenti

commenti