Aggredita con un’asta alla testa una dottoressa all’ospedale di Giugliano

Continuano le aggressioni ai danni di medici ed operatori sanitari del pronto soccorso. Questa volta la vittima è stata una dottoressa in turno al pronto soccorso dell’ospedale di Giugliano che ha riportato una ferita alla testa guaribile in sette giorni.
A procurargliela un uomo di 51 anni di Melito giunto al pronto soccorso in preda ad una crisi convulsiva. L’uomo si sarebbe spazientito per l’attesa e avrebbe tirato in testa alla dottoressa l’asta delle flebo.
Un’altra aggressione, invece, si è verificata all’ospedale di Frattamaggiore. Protagonista un ragazzo di 17 anni recatosi al presidio per delle ferie ad una mano: anche in questo caso pare che la troppa attesa abbia scatenato l’aggressione verso due infermieri intervenuti per calmarlo.
Foto dal web
Marianna Di Donna

Commenti

commenti