Domenica l’addio ad Angelo Marrone, giovane papà di Melito

La storia di Angelo Marrone ha colpito tutta la città di Melito per la tragedia ed il dolore che ha causato.

La notte di capodanno Angelo si mette alla guida della sua auto: in macchina con lui la moglie ed il figlio piccolo che ha da poco avuto un incidente domestico e non sta bene.

Sono diretti all’ospedale Santobono per un controllo al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico.

Sono attimi concitati, il bambino si dispera e Angelo spinge il piede sull’acceleratore per arrivare presto all’ospedale.

Improvvisamente, in via Santa Maria a Cubito a Chiaiano, Angelo perde il controllo dell’auto, sbanda più volte e finisce per impattare in pieno e ad alta velocità contro un’auto in sosta.

L’impatto violentissimo colpirà Angelo in pieno, lasciando miracolosamente illesi la moglie e il bimbo.

Ricoverato in ospedale in condizioni gravissime, Angelo trascorrerà ben 23 giorni in coma per poi risvegliarsi.

Un risveglio carico di gioia e speranza per tutta la comunità.

Un risveglio che si è spento lunedì 22 marzo quando il cuore di Angelo ha smesso di battere.

I funerali di Angelo saranno celebrati domenica 28 marzo presso la Chiesa Santa Maria delle Grazie, in piazza Santo Stefano.

Foto dal web

Marianna di Donna

Commenti

commenti