Giù dall’ottavo piano di un palazzo del Vomero

Una ragazzina, poco più che una bambina, la quindicenne che ieri si è lanciata nel vuoto dall’ottavo piano di un palazzo di Via Pigna.

Gravissime le condizioni della giovane che pare, almeno dai primi rilievi, abbia compiuto un gesto volontario.

Ancora in ballo l’ipotesi secondo la quale il gesto disperato sia una conseguenza di un brutto voto ad un’interrogazione.

I carabinieri hanno sequestrato lo smartphone abitualmente utilizzato dalla ragazzina per connettersi ai profili social e il PC da cui si collegava per le videolezioni.

La ragazzina versa in gravissime condizioni ed è ricoverata all’ospedale Cardarelli in prognosi riservata.

Al momento del gesto folle pare che la ragazza si trovasse da sola in casa. Alcuni vicini, accortosi dell’accaduto, hanno chiamato i genitori.

I genitori, interrogati, non hanno fornito elementi che potessero far presagire il gesto.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti