È subito caos alla stazione centrale e nelle principali arterie per l’arrivo di quanti si muovono verso Napoli per Natale

Primo giorno di esodo per le festività ed è già caos nei principali punti della città.

In particolare si registra un boom di arrivi attraverso i treni e, quindi, la stazione di Napoli si è riempita in pochissime ore di tanta gente in arrivo.

File chilometriche soprattutto a ridosso dei termoscanner installati in stazione e verso i punti di accesso e di uscita.

Un sistema molto simile a quello dei metal detector degli istituti bancari: la persona passa sotto il termoscanner che rileva la temperatura, se superiore ai 37.5° l’apparecchio emette un suono.

A quel punto il viaggiatore viene accompagnato in altro luogo, viene risottoposto alla misurazione della temperatura che,se viene confermata oltre la soglia, fa scattare un protocollo.

All’interno della stazione, infatti, ci sono delle postazioni ASL Napoli 1, attrezzate per effettuare tamponi rapidi.

Se la temperatura supera i 37.5° bisogna obbligatoriamente sottoporsi al test rapido.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti