Napoli e la sua provincia con un incremento velocissimo di contagi balzano al primo posto in tutta Italia

Per la Campania tutta,e in particolar modo per Napoli e provincia, parlano i numeri che indicano un’impennata del numero di contagi e che attribuiscono un triste,quanto preoccupante,  primato in Italia.

È dal  26 settembre che i dati raccolti ogni giorno segnano un segno positivo e registrano il dato allarmante.

Su 395 contagi totali in Campania, 319 si registrano solo a Napoli. Un dato, questo, che indica anche la situazione di emergenza nella quale versano diversi ospedali partenopei.

Altre regioni che destano preoccupazioni sono la Sardegna con 142 contagiati al giorno, il Lazio con 132, la Liguria con 123.

La situazione della nostra regione è, per questo, degna di seria considerazione ed attenzione volta soprattutto a cercare di prevenire ulteriori contagi.

Una probabile motivazione deriverebbe dal fatto che a Napoli e provincia si ha una densità di popolazione tra le più alte d’Italia.

Nell’area Nord di Napoli il boom di contagi riguarda le città di Casoria e Giugliano, aree non solo molto vaste ma anche molto abitate.

Nell’area sud di Napoli, invece, complici le aree costiere la situazione sembrerebbe essere sotto controllo anche se continuamente monitorata e attenzionata.

Desta particolare preoccupazione solo la città di Portici dove si è registrato un focolaio attivo in un centro anziani. Qui le persone contagiate sarebbero 51 tra ospiti e personale sanitario ed erano tutte ospitate al primo piano della struttura che, invece, è composta da tre piani.

I test in Campania proseguono a ritmo incessante anche se si è ben lontani dai 10000 tamponi che la Regione Campania aveva previsto al giorno.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti