Arzano e Afragola controllate a tappeto, raffica di sequestri e sanzioni

Una disposizione partita dal Comando provinciale di Napoli è stata quella che ha visto bersagliati i comuni di Arzano e Afragola nelle ultime ventiquattro ore. Posti di blocco nei punti strategici delle due città hanno portato alla luce non poche irregolarità, ma anche interventi mirati presso strutture ed esercizi segnalati come non osservanti le misure anti covid, hanno fatto sì che fossero elargite sanzioni e conseguenti chiusure.

Tantissimi sono stati i militari impegnati negli interventi, primi tra tutti i carabinieri della Compagnia di Casoria.

Nella sola città di Afragola sarebbero state identificate ben 93 persone: la maggior parte delle azioni sarebbero state concentrate nel rione Salicelle, luogo imputato al traffico di droga.

Ed è qui che, infatti, sarebbero state sequestrate tre dosi di marijuana, diverso materiale atto alla divisione in pacchetti e al confezionamento, ma anche armi e proiettili tra cui una pistola a salve modello Bruni 92 opportunamente modificata e circa 50 proiettili.

Oltre a questo, sarebbero state rinvenute altre cose tipo giubbotti antiproiettile, cartucce calibro 12 e anche un serbatoio per contenere munizioni per le pistole calibro 7.65.

Numeri importanti anche per i controlli stradali: le auto controllate sarebbero 61.

Stretta anche sulla città di Arzano, dove le persone identificate sarebbero 78.  In città diversi locali addetti al commercio sarebbero stati multati e chiusi per irregolarità ed inosservanza delle principali misure anti contagio. Prima tra tutte una polleria, posta a chiusura per cinque giorni, a causa degli assembramenti di persone all’esterno della struttura per attendere il turno d’asporto.

Anche ad Arzano ci sono stati molti fermi da posto di blocco: i veicoli controllati sarebbero 54 ma molte sarebbero state le irregolarità riscontrate sui veicoli e sui guidatori tali da portare al sequestro di ben cinque autovetture e altrettanti multe per violazione del codice della strada.

Il Comando provinciale di Napoli, soddisfatto dell’andamento dei controlli per garantire sicurezza, ha comunicato che le operazioni sul territorio proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Foto dal web

Marianna Di Donna

 

Commenti

commenti