È delle ultime ore la notizia della positività di due studenti molto giovani mentre l’ospedale Cotugno si definisce già al limite della capienza per Covid

La situazione contagi in Campania sta “degenerando” e, nelle ultime ore, è stata riscontrata la positività di due studenti.
Si tratta di una ragazza quindicenne della zona di Fuorigrotta, frequentante il liceo di via Labriola, risultata positiva.
Nessun altro positivo all’interno della sua stessa classe, ma tutti si trovano in quarantena presso le loro abitazioni, ci resteranno per 14 giorni e potranno rientrare a scuola solo dopo aver effettuato il secondo tampone che, ovviamente, dovrà avere esito negativo.

Altri casi, invece, sono stati riscontrati sempre in una scuola superiore a Corso Malta, dove, dopo l’allerta meteo si sarebbe optato per una sanificazione preventiva degli ambienti.

Diverse invece le scuole della IV Municipalità di Napoli ancora chiuse per mancanza di dispositivi di protezione.

Situazione, quindi, molto precaria anche alla luce del quadro della situazione in peggioramento.

Come testimonia il primario infettivologo dell’ospedale Cotugno: “la struttura stessa è già quasi piena, avendo impegnato quasi tutti i reparti per i pazienti Covid.

Ad oggi il problema maggiore sembrerebbe essere quello dei contagi all’interno degli stessi gruppi familiari dove l’isolamento è ancora su base fiduciaria e, quindi, legato al buon senso delle persone ma con il rischio di trasgressioni che porterebbero ulteriori contagi.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti