Passato al setaccio il Rione Salicelle di Afragola

Il rione Salicelle ad Afragola è stato letteralmente passato al setaccio da diverse operazioni di controllo da parte dei carabinieri di Casoria su ordine del Comando Provinciale di Napoli.

Le operazioni hanno riguardato diversi campi, dai servizi di Polizia Giudiziaria ai controlli in materia edilizia fino alle verifiche del rispetto delle principali normative anti-contagio.

Durante l’intervento i carabinieri avrebbero rinvenuto e sequestrato due impianti di videosorveglianza installati dalle organizzazioni criminali attive sul territorio, aventi proprio la funzione di controllo preventivo in caso di improvvise retate da parte delle forze dell’ordine.

Per l’occasione ha partecipato all’operazione anche l’Asl Napoli 2: i sanitari, assieme alle forze dell’ordine, hanno fatto irruzione in tre box intestati ad un venticinquenne residente nel rione. All’interno dei box sono stati rinvenuti tre cani razza pitbull, probabilmente tenuti chiusi lì dentro ed utilizzati per scommesse su combattimenti tra cani.

Gli operatori dell’Asl hanno trasferito i cani in locali idonei per i dovuti accertamenti circa le loro condizioni di salute.

In un vano scala dell’isolato 19,  sono stati ritrovati anche diversi bilancini di precisione e vario materiale presumibilmente utilizzato per il confezionamento della droga, attività molto fiorente all’interno del rione stesso.

Dal coordinamento con la Polizia Municipale e alcuni tecnici del Comune di Afragola, è stato invece eseguito un sequestro in una delle abitazioni del rione, risultata abitata da un quarantaseienne: all’interno della casa vi erano lavori di ristrutturazione già effettuati e, altri ancora in corso, totalmente privi di qualsivoglia e necessaria autorizzazione a procedere.

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti