Due arresti e un sequestro di oltre 5 quintali di sigarette, operazione della Guardia di finanza anche a Melito

Il capoluogo campano e l’intera area metropolitana sotto stretta osservazione da parte di una maxi operazione della Guardia di finanza.

La lotta al contrabbando continua, dunque, su tutto il territorio campano, tenendo anche in considerazione ciò che dalla Campania, poi, viene dirottato verso altre regioni.

Le operazioni avrebbero riguardato diverse zone particolarmente note per il contrabbando; il risultato di questa maxi operazione vede un ingente sequestro di sigarette, ben oltre i 5 quintali, due arresti e sei denunce.

Il primo intervento avrebbe riguardato anche la città di Melito e, più precisamente, la zona tra via Circumvallazione esterna di Napoli e via Luigi Minale.

Qui, gli uomini della Guardia di finanza avrebbero trovato un’autovettura contenente al suo interno un ingente quantitativo di sigarette. La merce pare fosse nascosta accuratamente sotto un telo nero su cui pare fossero poggiati tubi idraulici e pettorine catarifrangenti.

Successivamente a questa operazione, i controlli sarebbero continuati all’interno di un box appartenente ad un 29enne della zona, già noto alle forze dell’ordine: qui gli uomini della Guardia di finanza avrebbero trovato ben 380 chilogrammi di tabacco, quantitativo che è costato al 29enne l’arresto immediato.

Altra operazione, congiunta con il resto dei controlli, a via del Cassano a Secondigliano: qui, dei movimenti ambigui di un uomo, avrebbero destato sospetto negli agenti che, immediatamente, lo avrebbero fermato per sottoporlo ai controlli di routine.

L’uomo fermato portava con sé circa 200 grammi di sigarette di contrabbando, ma la sua posizione si sarebbe ulteriormente complicata, quando, dopo il controllo dei dati in centrale operativa, sarebbe emersa la sua latitanza: sembrerebbe che l’uomo si fosse sottratto ad un ordine di carcerazione per “porto di armi od oggetti atti ad offendere” e “furto” emesso a suo carico dal Tribunale di Avellino.

Anche per lui, sarebbe scattato l’arresto immediato presso il carcere di Poggioreale.

In zona Napoli centro, invece, nel quartiere Stella, il sequestro ammonterebbe a circa 120 kg di sigarette: gli atteggiamenti di due uomini, dileguatisi, poi, tra la folla avrebbe insospettito gli agenti che avrebbero notato la presenza di un furgone sospetto all’angolo di via Bellini.

Denunciato, invece, a Bagnoli, dai Carabinieri di Pozzuoli, un 67enne della zona per possesso di oltre 10 kg di sigarette.

I carabinieri di Casalnuovo e Torre del Greco, invece, avrebbero denunciato 5 venditori occasionali posizionati a destra e manca nei principali punti delle due cittadine, perché trovati in possesso di decine di pacchetti di sigarette.

Altri 28 kg di sigarette di contrabbando sarebbero stati sequestrati dal Gruppo di Frattamaggiore con relative 12 denunce sanzionabili a livello amministrativo per merce detenuta illegalmente.

Tutto il quantitativo sequestrato riporterebbe, principalmente, i marchi “Regina”, “Winston”, “821”, “Stix” e “Marlboro” e sarebbe totalmente sprovvisto del contrassegno dei Monopoli di Stato.

Foto dal web

Marianna Di Donna

 

 

Commenti

commenti