Prima dell’inizio della settima edizione della Napoli City Half Marathon di questa mattina, due atleti lombardi sono stati esclusi poiché residenti in uno dei dieci comuni lombardi focolai del coronavirus.

I due corridori hanno partecipato 20 giorni fa anche alla maratona ligure insieme al paziente 1 e sono stati esclusi proprio per questo ma l’Asl ha rassicurato che, essendo trascorsi più di quattordici giorni dall’evento, e non avendo manifestato alcun sintomo, non esiste nessun rischio per i runners presenti a Napoli.

Inoltre, in ottemperanza alla delibera della Regione Lombardia che ha impedito ai residenti di dieci comuni lombardi di partecipare ad “attività ludiche e sportive” si è provveduto ad un ulteriore screening delle liste partecipanti che ha individuato 2 residenti di questi comuni iscritti alla Napoli City Half Marathon. I due atleti sono stati contattati annunciando loro l’impossibilità alla partecipazione.

Laura Barbato

Commenti

commenti