Un Napoli tutto cuore blocca il Liverpool

Un Napoli con grande cuore  e grande impegno dall’inizio alla fine blocca sull’ 1-1 il Liverpool di Jurgen Klopp, la squadra che sta dominando la Premier League oramai ha il Napoli come la sua bestia nera; all’andata con una sconfitta che resta l’unica sconfitta stagionale fino adesso e ieri con il pareggio che la costringe a vincere ad ogni costo nell’ultima giornata di Champions contro il Salisburgo per guadagnarsi la qualificazione per gli ottavi di finale.

Il Napoli fin dall’inizio ha messo in difficoltà il Liverpool con pressing e raddoppi nelle marcature  a tutto campo, con un sontuoso Allan vero guerriero del centrocampo e una difesa granitica formata da Koulibaly, Manolas e Maksimovic che non  hanno asciato passare nemmeno uno spiffero.

Gli azzurri passano addirittura in vantaggio con Mertens al 21°: lancio di Di Lorenzo a superare la difesa inglese mal posizionata che per mette lo stop al giocatore belga che si trova tu per tu con Alisson e lo batte con un bel diagonale di destro verso il palo opposto e non ha modo di intercettarlo. I reds cercano subito il pareggio ma Koulibali prima  salvando sulla linea e Meret dopo sul tiro di Milner  fanno sì che il primo tempo termini 1-0 per la squadra partenopea.

Il secondo tempo è assedio Liverpool fin dall’inizio ma il Napoli si difende bene e subisce il pareggio solo su calcio d’angolo al 65°: Lovren è bravo a staccare di testa superando la marcatura di Mertens e sovrastandolo nello stacco la mette dove Meret non può arrivare  e riporta in parità la sua squadra. Nei minuti successivi è forcing offensivo fino alla fine dei reds ma il Napoli si difende bene e con coraggio, grande cuore e grande impegno porta a casa un risultato storico. Ora per la qualificazione agli ottavi basterà anche solo un pareggio contro il Genk.

Tutti sperano che questa grande prestazione contro il Liverpool sia stata la svolta della stagione, perché se il Napoli metterà sempre questa voglia e questo impegno avendo una rosa con molte qualità potrà togliersi molte soddisfazioni e tornare anche  in campionato a fare la voce grossa e ritornare in posizione di classifica dove gli compete e non ad un triste settimo posto.

Tabellino: 1-1

21° Mertens, 65° Lovren.

Formazione del Liverpool (4-3-3): Alisson, Gomez (dal 57° Oxlade-Chamberlain), Lovren, Van Dijk, Robertson, Henderson, Fabinho (dal 19° Wijnaldum), Milner (dal 78° Alexander-Arnold),Salah, Firmino, Mane. All. Klopp.

Formazione del Napoli (4-4-2): Meret, Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Mario Rui, Di Lorenzo, Allan, Zielinski (dall’ 85° Younes), Fabian Ruiz, Mertens (dall’ 81° Elmas), Lozano (dal 72° Llorente). All. Ancelotti.

Ammoniti: nel Liverpool Robertson 90°, nel Napoli Allan 90° e Koulibaly 90°.

Arbitro: Del Cerro Grande (Spagna).

Antonio Ferrigno

Commenti

commenti