Il presidente Confapi jr: futuro imprese è nella internazionalizzazione

NAPOLI – «Sicurezza e sviluppo economico sono intimamente connessi, a maggior ragione se si parla di agraria e agroalimentare. Senza l’una non può esserci l’altro. Per questo, investendo sulla sicurezza, le imprese possono ambire a migliorare le loro performance».

A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi Napoli, annunciando la firma del protocollo d’intesa tra la sezione Alimentare di Confapi Napoli e l’Ordine dei tecnologi alimentari di Campania e Lazio.

«Si tratta di una collaborazione che avrà un indubbio riflesso positivo sulla vita delle imprese associate – ha aggiunto Marrone – perché sarà possibile concentrarsi ancor di più sulla qualità del prodotto affidando a professionisti del settore le valutazioni tecniche sulla gestione e la sostenibilità dei processi produttivi. Confapi Napoli offre questo servizio alle imprese associate e lo fa nella consapevolezza che le sfide dei mercati interni ed esteri si vincono solo col gioco di squadra».

«Il beneficio di questo accordo – spiega Salvatore Velotto, presidente dell’Ordine dei tecnologi alimentari di Campania e Lazio – consisterà nell’offrire alle aziende consociate Confapi tutto il supporto necessario in termini di sicurezza, igiene e tecnologia nelle loro singole declinazioni aziendali. Andremo a valorizzare la filiera e a sviluppare nuovi progetti».

Per Antonio Ferrieri, imprenditore e titolare di «Cuori di sfogliatelle», la «strada è quella giusta». Perché «oggi finalmente si riesce a dare sicurezza al consumatore e, al contempo, esercitare un maggiore controllo nelle nostre aziende puntando anche e soprattutto ai mercati internazionali».

Concetto condiviso anche da Gianni Garofalo, imprenditore e titolare di «Ape Street Fooding»: «Si tratta di una importante iniziativa – commenta – perché opererà da punto di riferimento per le imprese che vogliono essere sostenute nei programmi e nelle idee di un settore particolarmente importante qual è l’agroalimentare».

Commenti

commenti