L’uomo è morto poco dopo aver fatto il vaccino AstraZeneca

 

Simona Riussi, insegnante 55enne moglie di Sandro Tognatti, professore 57enne di Biella morto qualche ora dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca, ha affermato: “Farò la seconda dose di vaccino, credo nella scienza e tutti dovrebbero vaccinarsi; io non ho avuto nemmeno una linea di febbre.

Mio marito durante la notte ha accusato una febbre molto alta, sino a 39.5. La domenica mattina è sceso per bere il caffè con i suoi genitori, che vivono vicino a noi. Poi è salito in mansarda a riposarsi. L’ho chiamato al cellulare ma non rispondeva; ad ogni modo, consiglio a tutti di vaccinarsi, l’ho già detto più volte; ma non sono un medico: è solo un comportamento che ritengo giusto a prescindere dalla tragedia di mio marito. Mi sembra l’unico modo per vincere il Covid”.

La donna, dopo aver notato che il marito non respirava, ha provato a rianimarlo prima che giungessero i soccorsi, ma per il professore non c’è stato nulla da fare.

In ogni caso, dopo alcuni morti sospette a seguito del vaccino AstraZeneca è arrivata la decisione del governo di sospendere in via del tutto precauzionale e temporanea la somministrazione di AstraZeneca su tutto il territorio nazionale, insieme ad altri paesi europei, tra cui Germania, Francia e Spagna, in attesa che l’Ema si pronunci sul vaccino.

L’autopsia ha decretato che Tognatti è morto per un evento cardiaco improvviso che non ha nulla a che vedere con la dose AstraZeneca.

 

Vaccino

Commenti

commenti