Post e foto per smentire le voci di spaccature: la squadra di Dominique Pellecchia parla di programmi futuri, ma incombe l’incognita scioglimento

Un messaggio di unità dopo tante voci di spaccature messe in giro da aspiranti competitors e avversari politici: il centro sinistra melitese, dopo un lungo silenzio, torna a mostrarsi in un post pubblico – e programmatico – diramato tramite i social. Attraverso i profili di Dominique Pellecchia e dei principali gruppi della coalizione uscita sconfitta – con handicap – dall’ultima tornata elettorale, gli attori del centrosinistra rivolgono lo sguardo all’attualità, anticipando un incontro con la cittadinanza. Dominique Pellecchia, defraudata (secondo le inchieste) della vittoria alle amministrative 2021 ribadisce, così, il suo ruolo di leader della coalizione. 

“La vivibilità della nostra Melito – si legge nella nota diffusa sui social – peggiora a vista d’occhio: non esistono marciapiedi, le strade sono impraticabili, sporche, spesso buie, l’unica villa comunale chiusa, i servizi della casa comunale ridotti all’osso.

Le condizioni in cui stiamo vivendo il nostro Paese sono davvero al minimo storico. In ogni nostro incontro – si legge – continuiamo sempre a programmare, progettare quali possano essere le soluzioni per migliorare Melito, il posto che amiamo e in cui da sempre viviamo. A breve – si conclude la nota – un incontro con i cittadini per capire insieme da dove partire, quali siano le reali esigenze dei melitesi, strada per strada”.

Nessuna spaccatura all’orizzonte, dunque, mentre quel che resta della politica locale resta in attesa delle decisioni del Viminale e del Consiglio dei Ministri in merito ad un possibile scioglimento per infiltrazioni mafiose. Una decisione attesa per il mese di marzo quando alle elezioni amministrative mancheranno appena tre mesi. Tempi stretti per una politica locale ancora poco ‘matura’ per una tornata elettorale. 

 

Commenti

commenti