Dopo aver perso una figlia, l’uomo sarebbe diventato un alcolista

Si chiama Davide il 37enne di Melito che da diverso tempo dorme nella sua auto, spostandosi di zona in zona di tanto in tanto.

La sua è una storia travagliata: vive a Melito da molti anni, si sposa e ha due figlie.

Una delle due, gravemente malata, muore in giovanissima età e Davide inizia a scaricare il proprio dolore nell’alcool; è, a questo punto, che la moglie avrebbe deciso di cacciarlo di casa, costringendolo al vagabondaggio.

Subito, scoperta la sua “abitazione” e la sua storia durante la scorsa notte, alcuni cittadini melitesi, insieme alla nota associazione “Trasparenza per Melito”, si sono mossi affinché il 37enne potesse dormire al caldo almeno per una notte, pagandogli una stanza d’albergo.

Il buon cuore dei melitesi, però, è grande perché, anche per questa notte, Davide riuscirà a dormire al coperto e in un posto caldo.

D’accordo comune con il Sindaco FF, Luciano Mottola, l’associazione melitese si muoverà per contattare i servizi sociali per ridare al giovane una dignità.

L’appello è, dunque, quello di non lasciare solo il 37enne, di dargli una speranza e un futuro dignitoso. Chiunque voglia dare un sostegno, può contattare il numero 371 376 06 76.

(foto di repertorio)

Laura Barbato

Commenti

commenti