L’ Assessore Ponticiello risponde ad alcune domande poste da Melitonline

La situazione rifiuti a Melito sembra non essere migliorata nonostante le continue sensibilizzazioni da parte delle associazioni attive sul territorio melitese, che nemmeno il Covid-19 ha bloccato.
Per tale motivo la redazione di Melitonline ha voluto interpellare l’Assessore al ramo, Marco Ponticiello, essendo comparsi stamattina alcuni manifesti in merito alla raccolta rifiuti.
Cosa ha scaturito l’affissione di questi manifesti?
I manifesti non sono recenti, risalgono al 5-6 marzo, ma essendo sopraggiunta l’emergenza, non era il caso di far partire una campagna di sensibilizzazione per la quale abbiamo consegnato solo alcuni dei calendari in Via Roma e Corso Europa.
Nemmeno le guardie ambientali e gli operatori ecologici hanno potuto operare a pieno regime.
Per tale motivo abbiamo deciso di far fermare l’affissione dei manifesti.
Come si è presentata la situazione raccolta durante il lockdown?
Nonostante i dati apparsi sui dati raccolti dal progetto “Comuni ricicloni” che ci ha collocati 537esettesimi, durante il lockdown, durante il quale Melito, non era tanto deserta, c’è stata un’impennata sulla raccolta del 42% e ciò ci fa pensare che i cittadini non siano tanto indifferenti alla raccolta differenziata e che quindi gli sversamenti siano compiuti dagli “svuota cantine” e da cittadini non melitesi incuranti del senso civico.
Le isole ecologiche però riversano ancora in situazioni pessime senza telecamere e in Via Po manca anche il container per la raccolta della carta. Pensate di risolvere?
Certo! Per questi problemi abbiamo già fatto ricorso alle autorità competenti e alla Città Metropolitana, ma come ben sa sono situazioni burocratiche rimaste bloccate dalla situazione Covid-19.
Per le telecamere la situazione resterebbe comunque invariata se non si interviene in modo massivo anche con le forze dell’ordine perché in alcune zone servirebbero non una telecamera ma cento.
Molti cittadini attivi si sono lamenti della mancata risposta dell’amministrazione alle sofferenze della cittadina. Sarebbe disposto ad un confronto?
In questo periodo ho avuto poche segnalazioni da parte dei cittadini e a quelle inviate ho risposto scendendo in campo personalmente.
Anzi le dirò di più, chiunque voglia aprire un canale di segnalazione io sono ben lieto di parteciparvi, perché solo attraverso la collaborazione fattiva tra cittadini, forze dell’ordine e amministrazione si può portare a risultati concreti.

 

 

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti