Che l’amministrazione di Melito si prenda carico delle richieste dei cittadini residenti nelle zone interessate e che ne tuteli il diritto alla mobilità

Che venga prevista formalmente la creazione di un passaggio pedonale a norma

Sabato 5 Febbraio a ridosso del cantiere della Metropolitana di Melito, si è tenuta l’assemblea pubblica dei residenti della zona per discutere del muro che chiuderà totalmente l’accesso, da via delle Margherite, impedendo ai residenti di raggiungere la stazione.

Le rassicurazioni che abbiamo avuto come comitato non bastano, l’idea e la promessa di un passaggio pedonale (misurato ad occhio da uno dei responsabili dei lavori) lascia il tempo che trova, abbiamo bisogno della sicurezza di un passaggio pedonale che sia a norma.

Un passaggio che permetta il transito di tutte le persone, anche per i diversamente abili, per chi abbia dei passeggini o delle biciclette al seguito.

Nell’incontro con i responsabili dei lavori e l’amministrazione Melitese, si è parlato di migliorare la mobilità cittadina, cosa che apprezziamo sinceramente e chiediamo da tempo. Questo miglioramento però, nei fatti prevede un muro di separazione che preclude alle tante famiglie che abitano a via Delle Margherite e Via San Vito, il passaggio e l’accesso alla metropolitana, agli spazi comuni adiacenti e ai servizi della città.

La chiusura della strada, che ricordiamo è avvenuta da un giorno all’altro e senza alcuna comunicazione né da parte dall’ente EAV né da parte dell’amministrazione comunale, più che un miglioramento al momento ci sembra solo un ulteriore segnale di noncuranza di quelle che sono le zone periferiche della città, che da anni vivono isolate e abbandonate.

Chiediamo quindi:
-Che l’amministrazione di Melito si prenda carico delle richieste dei cittadini residenti nelle zone interessate e che ne tuteli il diritto alla mobilità.
-Che vengano pubblicati gli atti relativi al progetto.
-Che venga prevista formalmente la creazione di un passaggio pedonale a
norma.

Commenti

commenti