Parole forti quelle del candidato “primo dei non eletti”: “Un sindaco sordo ai problemi della mia amata città non potrà mai avere il mio appoggio ma anzi dovrebbe subito dare le dimissioni”

Dichiaro da subito quella che sarà la mia posizione politica appena mi insedierò come consigliere comunale: sarò un oppositore di Amente e della sua maggioranza perché in questi tre anni da cittadino ho notato una decrescita del mio paese.

Il sindaco non ha promosso la crescita di Melito né degli eletti dal popolo melitese che è stato più volte politicamente mortificato.

Non ha promosso e potenziato quello che rappresentano i punti essenziali di ogni paese, una delle tante, vedi la villa comunale che esiste ma con lui è finita nel degrado più assoluto.

Un sindaco sordo ai problemi della mia amata città non potrà mai avere il mio appoggio ma anzi dovrebbe subito dare le dimissioni.

Antonio Cuozzo

Commenti

commenti