La Commissione Straordinaria ha deliberato una revisione retroattiva, quota triplicata per chi non consegnerà la documentazione

 

Continua l’attività della Commissione Straordinaria in carica a Melito. Attenzione rivolta sugli immobili di edilizia popolare e sui canoni di locazione. Nell’ambito della crescente necessità di adeguamento delle politiche abitative, la Commissione Straordinaria del Comune di Melito ha deliberato un significativo aggiornamento dei canoni di locazione per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica. La decisione è stata approvata dalla Commissione composta dal Dott. Francesco Antonio Cappetta, dalla Dott.ssa Daniela Rossi e dal Dott. Fiorentino Boniello.

La proposta di aggiornamento dei canoni, presentata nella delibera n. 53 del 28 giugno 2024, è stata redatta in conformità con l’art. 22 del Regolamento Regionale del 2019 che disciplina l’assegnazione, la gestione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Le decisioni della Commissione Straordinaria

La Commissione Straordinaria ha preso atto della necessità di adeguare i canoni di locazione sulla base dei criteri stabiliti dal regolamento regionale. Revisione retroattiva dei canoni: è stato deciso di procedere a una revisione retroattiva dei canoni di locazione e delle indennità di occupazione degli alloggi a partire dal 1° gennaio 2019. Determinazione dei canoni minimi: in base al comma 6 dell’art. 22 del regolamento, il canone mensile minimo, indipendentemente dal valore dell’ISEE del nucleo familiare, non potrà essere inferiore a 0,35 euro per metro quadrato di superficie catastale. Penalità per mancata consegna della documentazione: agli assegnatari che non rispetteranno l’obbligo di consegna della documentazione richiesta, verrà applicato un canone pari a tre volte la quota determinata secondo i criteri del regolamento.

 

Commenti

commenti