Approvata a Melito, nel Consiglio Comunale del 17 giugno 2019, la proposta della legge sulle disposizioni anticipate di trattamento (DAT), comunemente conosciuta come testamento biologico o biotestamento, regolamentata dall’art. 4 della Legge 219 del 22 dicembre 2017, entrata in vigore il 31 gennaio 2018. 

Il testamento biologico è un documento legale che viene redatto da una persona per rilasciare in anticipo i trattamenti sanitari da farsi nel caso di una futura impossibilità comunicare direttamente a causa di malattia o incapacità. 

La legge permette ad ogni cittadino di esprimere il proprio consenso o rifiuto su: accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche, singoli trattamenti sanitari. 

La proposta è stata sollecitata dal capogruppo consiliare Renato Rinaldi di “DemA democrazia autonomia”, insieme ai consiglieri comunali Alessandro Simeone, Raffaele Caiazza, Venanzio Carpentieri, Pietro D’Angelo, Agostino Pentoriero, Emilia Cerrone e Rocco Marrone. 

Yuliya Gorshkova

Commenti

commenti