Gli amici di Giuseppe Croce:”Non so nemmeno io come faccio ad essere ancora qui, ma senza di te una parte di me non è più qui”

Le comunità di Melito, Miano e Arzano sono state sconvolte per la prematura morte di Giuseppe Croce, 20enne deceduto in seguito ad un grave incidente nella mattinata di ieri.
La sua macchina si sarebbe ribaltata a causa della forte velocità tra Melito e Arzano e il ragazzo sarebbe morto sul colpo, il suo amico, che era al suo fianco, è invece rimasto ferito ed è stato trasportato all’ospedale Cardarelli, dove è ancora ricoverato.

Tantissimi sono stati i messaggi di cordoglio su Facebook e su Instagram per il giovane, tra cui quello dell’amico coinvolto nell’incidente che, dopo aver appreso la notizia della morte dell’amico, ha scritto:“Ti porterò sempre nel mio cuore, non so nemmeno io come faccio ad essere ancora qui, ma senza di te una parte di me non è più qui. Ti amo fratello mio, sarai sempre nei miei pensieri e nel mio cuore. Fai buon viaggio, sei l’angelo più bello del paradiso e ti scrivo queste parole con le lacrime agli occhi”,  come riportato dal giornale Voce di Napoli.

Su Instagram, gli amici hanno commentato la sua ultima foto scrivendo frasi come:“Il mio bellissimo angelo, ti amo, rimani sempre parte di me”.

Melito, Miano e Arzano piangono la morte di Giuseppe Croce Melito, Miano e Arzano piangono la morte di Giuseppe Croce Melito, Miano e Arzano piangono la morte di Giuseppe CroceMelito, Miano e Arzano piangono la morte di Giuseppe Croce

Laura Barbato

Commenti

commenti