"/>

Melito. Marrone: “Il sindaco faccia un atto di dignità e moralità politica, rassegni le dimissioni”

Emilia Cerrone: “abbandono la maggioranza perché non condivido la sfiducia al Presidente”

Dopo il lungo silenzio del Presidente del Consiglio Nunzio Marrone, in merito alla mozione di sfiducia firmata dai 14 consiglieri, ha deciso di uscire allo scoperto e di concedere un’intervista a “Il Meridiano News” a cui ha partecipato anche il consigliere Emilia Cerrone.

Il Presidente del Consiglio ha dichiarato: “se è vero che la condizione di dissesto nasce dal passato, allora è vero che il sindaco Amente è stato un’irresponsabile che ha sperperato i soldi delle casse comunali senza freno, invece di provvedere alle varie problematiche che la cittadina aveva davvero bisogno. Come al solito le conseguenze saranno pagate dai cittadini che vedranno l’aumento delle tasse al massimo consentito dalla legge e la limitazione dei servizi. Di fronte a tale scempio sarebbe opportuno che il sindaco si dimetta dando spazio a nuovi amministratori che sappiano guardare davvero al bene della città”. Ha inoltre dichiarato: “non ho mai fatto mistero del cattivo rapporto con il sindaco, niente di personale, non sono d’accordo con chi si comporta da padrone del paese e non da amministratore -e continua- per quanto riguarda la mozione di sfiducia firmata contro di me non mi pronuncio, dico solo che è un’azione di 14 dilettanti allo sbaraglio e lascio che siano i melitesi a giudicare”.

Nella stessa intervista si è posto in essere anche il passaggio del consigliere Emilia Cerrone all’opposizione e il suo disaccordo nei confronti della sfiducia al presidente del consiglio. “Non ho firmato la mozione, anzi ho preferito abbandonare la maggioranza e schierarmi con l’opposizione in quanto più coerente con i miei ideali politici perché sono più favorevole a sensibilizzare i cittadini alle varie problematiche che mettermi contro una “persona” che vuole il bene del suo paese e vuole provare a migliorarlo”.

Entrambi esprimono piena solidarietà nei confronti dei cittadini i quali si vedono costretti a pagare gli aumenti massimi delle tasse comunali per delle colpe che non hanno. E conclude Marrone: “spero che venga fatta luce su tutto quanto e che i reali responsabili paghino”.

Clicca qui per il video

Teresa Barbato

Commenti

commenti