La rappresentazione contro la violenza sulle donne, ci sarà prima domani con un’anteprima al comune per poi essere replicata completamente nel loro plesso scolastico

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si terrà domani 25 novembre, il Liceo Immanuel Kant, invitato al Municipio di Melito di Napoli assieme agli altri plessi, ha organizzato una rappresentazione dal titolo “Mai più sole. Fenomenologia di un’alleanza” che presenterà un anteprima per l’occasione al comune domani per poi inscenarla completamente mercoledì 27 novembre nel plesso della loro scuola.

L’evento, che è stato organizzato a partire dal mese di ottobre grazie alla sinergia delle Professoresse Rosanna Cuomo e Fortuna Pirozzi e quindici alunne, supervisionato dal dirigente scolastico Teresa Davide, prevede la rappresentazione dei diversi tipi violenza femminile non solo fisica ma anche psicologica.

La manifestazione prevede diversi momenti di condivisione e di spunto: la prima riguarderà la violenza culturale, la seconda parte sarà su un monologo che parla della violenza sulle donne, la terza sulla storia di una ragazza vittima di violenza da parte di un carabiniere, la quarta su una donna vittima di femminicidio raccontato dalla stessa postmortem.

A questi seguiranno momenti musicali per poi concludere il tutto con l’intervento della dottoressa Eva Orlando, psicoterapeuta e psicoanalista specializzata sugli studi di Genere e dal dirigente scolastico che tratterà dei “cosiddetti orfani speciali”, infatti come dichiarato dalla stessa “per questi bambini domani il governo sbloccherà dei fondi, circa 12 milioni, da investire per delle borse di studio, spese mediche, formazione e inserimento nel mondo del lavoro. Non bastano i soldi a colmare il vuoto affettivo della morte della mamma e del padre suicida o in prigione, occorre puntare alla prevenzione, educando le nuove generazioni al rispetto, all’autonomia e allo spirito di gruppo.”

Teresa Barbato

Commenti

commenti