Momento di preghiera per i fedeli all’esterno della diaconia di Largo cinque vie

 

Oggi un anno dopo il terribile incendio, che ha visto la distruzione della Diaconia Santa Maria del Risorto, i fedeli hanno tenuto un momento di preghiera presieduto dal Parroco Don Italo Mastrolonardo.

Inseguito al momento di preghiera la parola è passata  ad alcuni fedeli della diaconia, Pasquale Ricci, Isidoro Niola e Gianni Russo.

Con il loro intervento è stato fatto il punto della situazione evidenziando che il processo per il risarcimento del danno provocato alla cittadina sta proseguendo e che l’artefice è stato chiamato in causa non per incendio ma per disastro ambientale e dovrà risponderne in tribunale già il 19 luglio quando la seduta sarà presieduta in parte civile anche dal Comitato di ricostruzione della diaconia e dal Comune di Melito.

Melito purtroppo riversa, essendo un territorio con una situazione politica fragile, in un contesto sociale in cui vi sono casi di micro criminalità che andrebbero bloccati alla radice e segnalati alle autorità competenti che vigilano sul territorio.

 

 

Teresa Barbato

 

 

 

Commenti

commenti