A Carnevale ogni scherzo vale ma questo non lo è

Lo scorso giovedì, 20 febbraio 2020, la giunta comunale ha approvato la delibera n.32 avente come oggetto l’aumento dell’indennità degli assessori e questo ha scatenato l’ira non solo di molti cittadini ma anche dei consiglieri comunali di opposizione, i quali hanno voluto tappezzare le strade melitesi con dei manifesti in cui si ironizza su quanto accaduto: “Mentre i melitesi sono ormai sopraffatti dalla monnezza, dall’assoluta carenza di servizi e dalle tasse ai massimi livelli per effetto del dissesto finanziario, con delibera di Giunta n.32 del 20/02/2020, la (dis)amministrazione Amente si premia per i brillanti risultati raggiunti a metà mandato. Con tale atto, infatti, il Sindaco e gli assessori, stavolta tutti presenti, hanno ben pensato di aumentarsi le indennità![…] Sarà pur vero che a Carnevale ogni scherzo vale, ma questo è davvero troppo. Un’offesa all’intera comunità melitese che conferma la distanza tra i cittadini e chi oggi incarna l’istituzione locale.”

Melito. Dissesto finanziario per i cittadini ma non per la giunta comunale

Sembra essere realmente uno scherzo di Carnevale, soprattutto guardando le cifre che percepiranno Sindaco, Vicesindaco e Assessori: 3.460,26 euro, 1.903,14 euro e 1.557,12 euro ciascuno, nonostante abbiano cumulato, secondo le opposizioni, in due anni e mezzo di mandato circa 12mln di euro di debito.

Melito. Dissesto finanziario per i cittadini ma non per la giunta comunale

Melito. Dissesto finanziario per i cittadini ma non per la giunta comunale

Melito. Dissesto finanziario per i cittadini ma non per la giunta comunale

Sembrerebbe proprio che, nonostante le molte pecche e, soprattutto, le molte assenze di alcuni assessori durante gli scorsi consigli, l’amministrazione continui a pensare in primis ai suoi interessi e poi al bene dei cittadini nonostante il cosiddetto patto d’amore promesso durante la campagna elettorale.

Forse il patto d’amore era nei confronti di se stessi?

Laura Barbato

 

Commenti

commenti