La commissione straordinaria ha approvato la manifestazione di interesse per l’acquisizione dei beni da destinare ad attività sociali

La Commissione Straordinaria del Comune di Melito di Napoli, composta dal Dott. Francesco Antonio Cappetta, dalla Dott.ssa Daniela Rossi e dal Dott. Fiorentino Boniello, con l’assistenza del Segretario Generale Dott.ssa Maria Antonietta Iacobellis, ha deliberato la manifestazione di interesse per l’acquisizione di beni confiscati alla criminalità organizzata.

Il 9 luglio 2024, l’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata ha convocato una conferenza dei servizi per raccogliere le manifestazioni di interesse per l’utilizzo di beni confiscati presenti nei rispettivi territori. Tra i Comuni invitati figura anche Melito di Napoli.

I Beni Confiscati

I beni in questione, situati in Via A. De Curtis, includono tre appartamenti, due con superficie di 5,5 vani, valutati 59.625 euro, mentre un terzo appartamento, più piccolo, valutato circa 40mila euro. 

Obiettivi e Finalità

La Commissione Straordinaria intende trasformare questi immobili in luoghi dedicati ad attività sociali, con l’obiettivo di rafforzare la cultura della legalità e creare opportunità di sviluppo e lavoro in un contesto che necessita di cambiamenti positivi. Gli immobili saranno destinati, in via prioritaria, all’accoglienza di giovani con disagio sociale.

Gli Adempimenti e le Autorizzazioni

La Commissione ha autorizzato il Responsabile F.F. del Settore Patrimonio a intraprendere tutti gli atti tecnici, amministrativi e finanziari necessari per l’acquisizione dei beni al patrimonio indisponibile del Comune. Inoltre, una copia della delibera sarà trasmessa all’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata e alla Prefettura – UTG di Napoli.

 

Commenti

commenti