Gli operatori hanno dovuto richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco

Durante la notte scorsa, al rientro da un intervento notturno, gli operatori sanitari del 118 di Melito hanno dovuto richiedere l’aiuto dei Vigili del Fuoco per accedere alla stanza per il turno di riposo.

La porta d’ingresso era letteralmente bloccata ma per i Vigili del Fuoco non è stato difficile sbloccarla.

Il malcontento dei dipendenti comunali

Da diverso tempo sembra che la presenza del 118 all’interno del cortile della casa comunale melitese stia causando il forte malcontento dei dipendenti,  ancor più spaventati dal  Covid-19 dopo la morte del primo cittadino, Antonio Amente.

Secondo qualcuno, infatti, l’aumento dei contagi all’interno del Municipio sarebbe legato alla presenza dei mezzi del 118 e, ancor di più, alla mancanza di sanificazione degli stessi.

Durante l’ultima riunione dei capogruppo si è decisa la probabile dislocazione del 118, che sarà, probabilmente, trasferito in Piazza Santo Stefano, nei pressi della guardia medica e dell’ASL.

Commenti

commenti