Questa sera l’ultimo episodio: i malviventi armati e a bordo di uno scooter hanno approfittato del restringimento per un cantiere

Torna l’incubo rapine sull’asse mediano. Approfittando del traffico delle ore di punta e i restringimenti per i lavori in corso all’uscita di Arzano in direzione Secondigliano, due rapinatori – con volto travisato – stanno seminando il panico tra gli autisti costretti a consegnare ai malviventi, a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, oggetti di valore e soldi. 
L’ultimo episodio si è verificato venerdì sera intorno alle 19 quando diversi automobilisti sono stati costretti, sotto la minaccia delle armi, a consegnare preziosi e denaro, prima di dileguarsi velocemente.
Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, aumentano i fenomeni di saccheggio sul trafficato asse viario che ciclicamente balza agli onori della cronaca per episodi analoghi. 

I pendolari e gli automobilisti che quotidianamente utilizzano l’arteria viaria ora chiedono maggiore sicurezza e un presidio assiduo delle forze dell’ordine per scoraggiare i malintenzionati e impedire che episodi come quello di stasera possano verificarsi nuovamente. 

Commenti

commenti