L’ultimo saluto

Si chiamava Angelo Marrone, il giovane 30enne di Melito, coinvolto in un tragico incidente il giorno di Capodanno. Il giovane era alla guida della sua auto per portare il figlioletto in ospedale, quando improvvisamente ne perse il controllo, sbandando contro diverse auto parcheggiate.

L’impatto, quasi fatale, lo ha fatto finire in coma, un coma da cui si è svegliato lentamente ma, purtroppo, le ferite, probabilmente, erano troppo profonde. Angelo, infatti, si è spento pochi giorni fa lasciando la moglie, il figlio e i suoi familiari, che gli hanno rivolto tutte le loro preghiere affinché il giovane potesse riprendersi del tutto.

Si sono svolti questa mattina i funerali per l’ultimo saluto ad Angelo. Alle ore 13 la salma è giunta presso la chiesa Santa Maria delle Grazie, seguita da uno striscione e palloncini bianchi. Tantissime le persone accorse per dare ad l’ultimo saluto. All’inizio della celebrazione, però, sul posto sono giunti i Carabinieri per invitare i presenti a rispettare le norme di sicurezza anti-covid, già precedentemente rispettate all’interno del luogo sacro da tutti. La messa, presieduta da Padre Italo, è stata interrotta più volte a causa di un malore di Alma, la moglie del defunto, mentre alla fine un malore ha colpito una cugina.

Angelo

La Redazione tutta di Melitonline si stringe al dolore della famiglia di Angelo Marrone per la sua dipartita.

Madonna dell'Arco angelo

Ciao Angelo, che la terra ti sia lieve!

Commenti

commenti