Melito – “Non posso non sedermi in opposizione”. Con questa dichiarazione Antonio Gison toglie ogni dubbio sul suo ruolo di subentrante dopo le dimissioni di Stefano Capozzi. L’ex assessore ha rilasciato alla stampa una breve nota per fugare ogni dubbio sulla posizione politica che si troverà ad assumere nel consiglio comunale di Melito. Antonio Amente perde un altro pezzo e si trova alle prese con una maggioranza sempre più risicata, come anticipato da Melitonline. 

“Ho appreso stamattina, da alcuni organi di stampa, delle dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale di Stefano Capozzi. Questo – ha affermato Antonio Gison – comporterebbe la ma elezione a consigliere comunale al primo consiglio comunale utile, in quanto primo non eletto nella lista Melito Democratica. Se cio accadesse – ha aggiunto – in linea con il mio percorso politico, che mi ha visto negli ultimi due anni sostenere il Presidente De Luca, aderendo alla lista Campania Libera su Melito, con l’appoggio del neo consigliere regionale e amico dott. Giovanni Porcelli, non potrei non seguire la linea politica di Campania Libera e sedermi in assise tra i banchi dell’opposizione”.

L’opposizione intanto preme per una veloce convocazione del consiglio comunale. Nella prossima seduta del consesso civico dovrebbe delinearsi un quadro del tutto nuovo con 4 nuovi consiglieri seduti nei banchi dell’opposizione e un sostanziale equilibrio tra maggioranza e minoranza. Questa mattina è stato Antonio Cuozzo a sollecitare – con atto protocollato – il presidente Rocco Marrone a convocare un consiglio comunale. Cuozzo, come Gison, diventerebbero ufficialmente consiglieri solo dopo il voto in aula. 

Commenti

commenti