Con l’aumento del caldo a Melito cominciano ad esserci diverse situazioni sanitarie poco gradevoli

 

Nella serata di ieri tra le macerie del Palazzo Donadio ad angolo Via Lavinaio, è stata avvistata una colonia di topi che passeggiava tra i cumuli di rifiuti.

Melito. Invasioni di ratti e miasmi insopportabili

La stessa situazione si presenta anche in Via Giulio Cesare, una zona da anni presa da assalto da svuota cantine e da incendiari.

Melito. Invasioni di ratti e miasmi insopportabili

Questo però non è l’unica problematica che affligge Melito, essendo la città piena di erbacce, spazzatura ed escrementi di animali non raccolti, che rendono impraticabili strade e marciapiedi già di per sé dissestati e poco praticabili da persone anziane e invalidi, per non parlare dei miasmi.
Più volte in passato è stato interpellato l’Assessore al ramo, ed era il 2019 quando era stato promesso che sarebbero state installate le telecamere di videosorveglianza nei punti nevralgici e che le guardie ambientali avrebbero sorvegliato i punti.
Inoltre era stato annunciato che sarebbero aumentati i servizi di pulizia delle strade con deblattizzazione e derattizzazione.
In molti viali sono gli stessi residenti che provvedono alla pulizia delle strade autotassandosi poiché il servizio di pulizia delle strade è completamente assente.
A peggiorare ancora di più la situazione è la già stressante emergenza covid e la mancanza di un punto di riferimento per la cittadinanza a cui si possono segnalare i problemi presenti.
I cittadini hanno bisogno ancora una volta di risposte chiare e concrete.

 

Teresa Barbato

 

 

Commenti

commenti