Purtroppo non per gesta eroiche o perché vincitore di un premio, ahinoi, ma perché resosi responsabile di un illecito



Un uomo di 50 anni, residente nel Comune di Melito di Napoli, di recente – secondo quanto si apprende nell’edizione odierna de Il mattino – è stato raggiunto da una pesante sanzione per aver scaricato, in un’area non adibita ad accoglierli, rifiuti di vario genere.
Blocchi di appunti, quaderni e libri di testo sono stati depositati dal 50enne di Melito e da una donna di Roccarainola, in una zona del Comune dell’agro nolano, dove vige un esplicito divieto.
I vigili urbani del posto, nel corso dell’attività finalizzata al contrasto allo sversamento illecito 
di rifiuti, si sono imbattuti in un cumuletto di rifiuti (libri, ceramica e cartoni) esaminando il quale non sarebbe stato difficile risalire agli autori dell’illecito. 
All’uomo melitese ed alla donna di Roccarainola una sanzione di circa mille euro a testa per essersi disfatti illegalmente dei propri rifiuti.

Commenti

commenti