Mascherina obbligatoria in Campania, forti dubbi sulla riapertura delle scuole a settembre

La mascherina obbligatoria è l’ennesimo monito da parte del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.
 
Il presidente, poco fa, ha dichiarato che quasi sicuramente l’obbligo della mascherina resterà in vigore in Campania per tutta l’estate.
 
A fronte delle polemiche circa l’argomento che ha suscitato molti atteggiamenti controversi sia da parte dei cittadini riluttanti sia da parte di diversi politici che non hanno accettato queste sue affermazioni, arriva prontissima la determinazione che contraddistingue il Presidente della Regione Campania.
 
Nelle sue parole, infatti, il presidente De Luca chiarisce quanto sia importante sopportare questo ennesimo  sacrificio perché in Campania arrivano tante persone, arriveranno tanti turisti che si aggiungeranno a quelle persone che ancora non si sono sottoposte alla vaccinazione.
 
Fermo restando che il governatore dichiara che  l’unica protezione vera, resta ed è, la vaccinazione, ma, al contempo, la preoccupazione arriverebbe sempre dai possibili assembramenti favoriti dall’estate ormai nel pieno della sua esplosione.
 
Dietro l’angolo gli aumenti  dei diversi focolai della variante Delta continuano a destare preoccupazione in tutta la comunità sanitaria della nostra regione.
 
Come riportato da un’Ansa di pochi minuti fa il governatore, intervenuto ad una conferenza stampa presso l’Hub vaccinale di Benevento, chiarisce ogni dubbio.
 
“Credo che terremo la mascherina per tutta l’estate, anche perché se uno va al mare se la toglie, se va al ristorante se la toglie, se va da solo in un parco se la toglie”.
 
“È evidente che se vai nelle piazze della movida devi inchiodarti la mascherina sulla bocca per non essere contagiato, anche perché la variante Delta è particolarmente aggressiva proprio tra i giovanissimi”.
 
Intanto, la situazione negli ospedali resta invariata mantenendo a 19 il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva mentre in degenza si registra un leggero aumento da 208 a 211 ricoverati.
 
Il governatore rimarca anche l’importanza di un piano straordinario di vaccinazione per includere tutti gli studenti e assicurare la ripresa del prossimo anno scolastico senza intoppi.
 
A tal proposito si dice pronto a preparare entro questa settimana un piano di vaccinazione straordinaria anche alla luce del fatto che, nei recenti Open-Day, proprio destinati alle fasce giovanili, si sia verificato un altissimo numero di adesioni.
 
Secondo il governatore, purtroppo, il problema potrebbe essere rappresentato per quei ragazzi al di sotto dei 18 anni in quanto nelle famiglie si sarebbe generata più di una comprensibile preoccupazione nei confronti dei vaccini stessi.
 
A rinforzare questo suo concetto, il governatore si dice pronto ad attuare il piano straordinario entro la fine di luglio così da riuscire a completare la seconda dose entro l’ultima settimana di agosto proprio per poter garantire una vaccinazione di massa.
 
Diversamente, purtroppo, potrebbe esserci il serio pericolo che le scuole a settembre non possano riaprire.
 
Intanto gli ultimi dati registrano in Campania,  nelle ultime 24 ore, 110 casi positivi su 5735 tamponi molecolari esaminati, ragion per cui il tasso di contagio sale al 1,91%.
 
Foto dal web
Marianna Di Donna

Commenti

commenti