È tanta la rabbia dei familiari

 

 

Ancora non sono chiare le dinamiche dell’incidente che, nella notte tra il 23 e il 24 luglio, ha causato la morte di Mariano Saggese, 22enne melitese, che ha lasciato la compagna e un bimbo piccolo.

Mariano si trovava in sella al suo scooter insieme ad un amico, che riversa in gravi condizioni, quando un pirata della strada li ha travolti, prendendoli in pieno, per poi fuggire senza neanche soccorrerli.

I due corpi riversavano sull’asfalto all’arrivo delle forze dell’ordine e delle ambulanze ma per Mariano i soccorsi non sono serviti a nulla.

L’individuo che li ha investiti non ha lasciato alcuna traccia e, attualmente, sono solo le telecamere di videosorveglianza che potrebbero aiutare a ricostruire le dinamiche dell’accaduto per poter acciuffare il colpevole.

Come riportato dal giornale Internapoli, nelle ultime ore, la mamma di Mariano, Rosa, il marito Salvatore e la famiglia Giuliano hanno lanciato un appello sui social. “Hai investito nostro figlio, nostro nipote, nostro fratello, un papà di soli 22 anni, lasciandolo privo di sensi sul ciglio della strada. Costituisciti – hanno affermato Invitiamo chiunque abbia visto qualcosa o era presente al momento dell’incidente a farsi avanti”.

Laura Barbato

Commenti

commenti