“Pedaliamo insieme, per tutelare la nostra salute”

Domenica 27 giugno si terrà la seconda edizione dell’evento “La pedalata del cuore”. La manifestazione nasce con il chiaro intento di sensibilizzare le persone, incentivando l’attività fisica e promuovendo, nell’occasione, una passeggiata in bicicletta.

“Se ascolto il mio corpo e mi muovo con consapevolezza, resto in salute” la citazione scelta per l’occasione. Massima che racchiude il senso di fare sport, muoversi e, perché no, creare occasioni per socializzare.

Al termine della pedalata, interverrà un equipe medica, professionisti del settore, per offrire delucidazioni in merito ai presenti: Dott. ssa Maria Rosaria Rondinella, Dr. Roberto Schiavone di Favignana, Dott. ssa Francesca Della Volpe e Dr. Felice De Vita.

La manifestazione è stata organizzata, in compartecipazione, dalle associazioni Tutela la Salute e Marano Lab. Si terrà in quel di Marano, ma nei prossimi mesi verrà riproposta in altri territori di Napoli.

Il presidente della prima delle due associazioni sopracitate, Diego Mancini, ha spiegato l’importanza de “La pedalata del cuore”: “Questo evento rappresenta la ripartenza dopo un momento, un periodo difficile quale è stato il Covid-19. È un auspicio per un ritorno ad una vita normale, coinvolgendo le persone alle manifestazioni di pubblico interesse come “La pedalata del cuore”. Essa nasce per sensibilizzare le persone a fare attività fisica, in particolar modo ad andare in bicicletta. Lo sport deve essere parte integrante del nostro stile di vita quotidiano. È importante, in quanto aiuta a prevenire le patologie cardiovascolari, diabete, obesità infantile, ecc”.

Significativa, come dichiarato dal presidente di Marano Lab, Alessandro Pace, la partecipazione attiva sul territorio: “Su un territorio così disastrato come quello di Marano, fare associazionismo, unire le forze per una causa comune è importante per dare qualcosa in più a questa città. Ciò è un elemento fondamentale”.

Pedaliamo insieme, per tutelare la nostra salute

Commenti

commenti