“Persone buone come te ne ho conosciute davvero poche”

Lutto a Casoria: si è spento a causa del coronavirus, l’ex assessore del comune partenopeo, Raffaele Petrone.

Il 65enne era ricoverato a causa della malattia dal 26 dicembre: purtroppo non ce l’ha fatta. Migliaia i messaggi di cordoglio nei suoi riguardi, eccone alcuni.

Il sindaco di Casoria ha scritto: “Ogni parola non è appropriata, adeguata e giusta per spiegare chi è Raffaele Petrone. Per molti è stato l’assessore, per me un fratello maggiore, un confidente, un porto sicuro in cui mi rifugiavo nei momenti, tanti, di sconforto che questo ruolo ti porta. La mia spalla, la mia guida, il mio Amico, il mio consigliere, colui che mi ha sempre compreso semplicemente guardandomi negli occhi. È volato al cielo un uomo buono, una persona perbene che ha messo al servizio della famiglia e della Città tutto se stesso. È stato l’unico a non disertare mai il Comune anche durante la fase del lockdown e quando affettuosamente lo riprendevo e lo invitavo a fare attenzione, lui mi guardava e diceva: -La luce al comune deve sempre accesa ed io non ti devo mai lasciare solo; piuttosto riposati un po’ tu, tanto ci sono io e stai un po’ con tua moglie ed i bambini-. Lello, la tua luce, il tuo sguardo ed il tuo sorriso li porterò per sempre con me. Alla moglie alle figlie ed a quanti hanno avuto l’onore di conoscerlo nella sua profonda umanità, un abbraccio fortissimo. Ciao Lello”.

Il Presidente del Consiglio comunale, Andrea Capano, ha scritto: “Questa foto riporta alla mente dei momenti preziosi, che custodiró per sempre… Sei stato un uomo buono, umile, perbene e pieno di valori. Non mi sembra vero… Mancherai alla nostra città, Casoria perde una grande persona. Ciao Raffaele, ti voglio bene”.

La consigliera del Movimento 5 Stelle, Elena Vignati, in un post, ha affermato: “Persone buone come te ne ho conosciute davvero poche, qualche giorno prima che avessi i sintomi di questa maledetta malattia, mi chiamasti come facevi di solito e parlammo di tante cose …sto male, non doveva finire così carissimo Raffaele Petrone… Che Dio ti accolga tra le sue braccia…”.

Giugliano - funerale Pierluigi Rotta

Commenti

commenti